In Friuli sempre più auto senza assicurazione

Dall’analisi dei dati relativi ai controlli effettuati dalla polizia stradale di Udine, emerge che in Friuli circolano sempre più auto senza assicurazione. I numeri sono quasi raddoppiati: le multe fatte per la mancanza di una polizza Rc Auto nel periodo gennaio–aprile sono passate dalle 36 del 2018 alle 66 del 2019.

Per contrastare questo fenomeno, dall’inizio del mese di febbraio, le vetture degli agenti della Polstrada sono state equipaggiate con un innovativo e sofisticato sistema elettronico denominato “Street control”. Grazie a questo intervento è stato possibile leggere fino a cento targhe al minuto e di verificare in tempo reale se il veicolo controllato è provvisto di copertura assicurativa, se è revisionato e se risulta oggetto di furto.

Dall’inizio di quest’anno sono state lette elettronicamente 11.674 targhe e successivamente sono state rilevate 103 infrazioni. Gli specifici servizi di controllo, finalizzati alla verifica della copertura assicurativa dei veicoli circolanti, sono stati attivati anche grazie al progetto “Plate Check”, uno protocollo intrapreso tra Polizia stradale e Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) per il monitoraggio, la prevenzione e il contrasto dell’evasione assicurativa.

Complessivamente, durante la prima settimana di maggio, le pattuglie della polizia stradale di Udine hanno controllato 687 veicoli e operato accertamenti con etilometro o precursore a 335 persone. In tutto le infrazioni elevate sono state 381 con 745 punti decurtati, 8 patenti e 7 carte di circolazione ritirate.

Nell’ambito dei consueti controlli mirati al trasporto professionale di merci e persone, la polizia stradale ha sanzionato un autista che, alla guida di un autobus, circolava con una carta-conducente non sua, procedendo con il ritiro della patente, con successiva una sanzione amministrativa di 868 euro, una decurtazione di dieci punti sul documento ed il sequestro della carta-conducente non corrispondente all’autista.

Dati da articolo Messaggero Veneto del 7-5-2019

www.assiudine.it