Unipol crea Dyadea, strutture mediche specialistiche all’avanguardia

Con l’investimento in un centro diagnostico e chirurgico si amplia l’impegno del gruppo Unipol nel diversificare il business in segmenti contigui a quelli assicurativi in cui è leader.

Parte da Bologna la sperimentazione del nuovo modello di salute che va oltre la polizza offrendo direttamente servizi sanitari e medici di altissimo livello con il nome di Dyadea. Un investimento greenfield, questo, di circa quattro milioni di euro, per offrire un’area di 1.400 metri quadrati con tecnologie all’avanguardia, 11 ambulatori polispecialistici, uno spazio dedicato alla chirurgia ambulatoriale, una sala dedicata all’endoscopia, una sala chirurgica con tre letti per l’attività in “day surgery”, una vasca riabilitativa riscaldata di 27 mq e un’attrezzata palestra con annessi 7 box di fisioterapia e un’alternativa al pronto soccorso. 

Il Gruppo Unipol è già presente anche a Firenze dove gestisce la clinica fiorentina Villa Donatello e il poliambulatorio Villa Vittoria, città, quindi, prese come test utili alla calibrazione dell’attività nel settore della salute dove la domanda è in forte crescita, nel quale l’offerta pubblica fatica a essere efficiente e quella privata è perlopiù costosa secondo le parole di Gian Luca Santi, direttore generale Business development and corporate communication, che sottolinea l’intenzione di voler sviluppare poliambulatori con tecnologie di ultima generazione e servizi specialistici di qualità a un costo monitorato e a un prezzo accessibile.

Dyadea rappresenta un vero salto di qualità nel livello di servizio offerto da Unipol, in vista di un forte sviluppo nell’ambito sanitario da qui ai prossimi anni, puntando sulle altre grandi piazze del territorio nazionale.

Fonte: Sole24Ore